Il vulcano Etna è un vulcano tutt'ora molto attivo. È infatti costantemente possibile osservare in cima al vulcano un pennacchio di fumo. Sono anche abbastanza regolari le vere e proprie eruzioni, durante le quali si creano dei fiumi e delle fontane di lava visibili sopratutto di notte anche da molti kilometri di distanza. I crateri attivi sono attualmente quattro: Cratere Centrale che si suddivide in Voragine e Bocca Nuova, Cratere di Nord-Est e Cratere di Sud-Est.  

Di seguito elenchiamo alcune importanti eruzioni storiche.

Eruzione del 1669:

Questa importante eruzione si originò nell'area di Nicolosi, presso i Monti Rossi. Tutto il lato occidentale della città di Catania fu raggiunta dalla lava che ne distrusse la parte esterna. Prima dell'eruzione il Castello Ursino, ancora oggi esistente, sorgeva su uno sperone roccioso che si allungava sul mare. La lava circondò il castello, superandolo e facendo si che la terraferma si estendesse per quasi 2 kilometri. L'eruzione durò complessivamente 122 giorni.

Eruzione del 1792:

Un nuovo cratere si aprì nel versante est del vulcano il primo di giugno del 1792. L'eruzione, preannunciata da terremoti, divenne una vera e propria minaccia per il piccolo borgo di Zafferana Etnea, i cui abitanti erano ormai rasseganti e pronti per abbandonare le proprie proprietà. La città fu però risparmiata in quanto la lava si fermò proprio alle porte di questo centro abitato, ed è ancora oggi visibile un altarino monumentale eretto nel 1861 dagli abitanti di Zafferana per ricordare questo miracolo.

Eruzione del 1892:

Questa eruzione, verificatisi sul fianco meridionale del vulcano a quasi 2000 metri di altitudine, fu quella che diede origine ai famosi crateri silvestri. Oggi in prossimità dei crateri silvestri, che possono essere ancora visitati ed ammirati, sorge il rifugio sapienza.

Eruzioni del 2001 e 2002:

Le colate laviche di queste eruzioni sono ancora ben riconoscibili lungo tutto il versante sud del vulcano. Questi fiumi di lava, che si fermarono in prossimità del centro abitato di Nicolosi, distrussero la funivia dell'Etna e gran parte del rifugio sapienza, oltre a diversi tratti di strada lungo il percorso per raggiungere il rifugio. L'eruzione del 2002, che ripercorse le colate del 2001 sul versante sud, coinvolse anche il versante nord del vulcano. 

Contatti

Email: info@etnatribe.it
Tel: +39 095.8362956
Str. VIII Zona Industriale, 7
Catania CT
GPS: 37.4421079,15.0607464

© Etna Tribe 2010 / 2017 - Gruppo kemedia
X




Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.